Studio Dalla Dea

La tragedia delle basse aspettative e la trappola dei sogni irrealizzabili

E-mail Stampa PDF
Se chiedi ad uno studente universitario con la media del 30 se si aspetta un buon inserimento nel mondo del lavoro dopo la laurea, nel 99% dei casi ti risponderà di sì.

Se chiedi ad una bambina che esce dalla lezione di danza se diventererà da grande una ballerina, puoi scommetere che ti drà di sì.

Se mi avessi chiesto, da ragazzino, alla prima lezione di Karate, se sarei diventato un giorno una cintura nera, ti avrei detto di sì, senza alcun dubbio (e con molta sfrontatezza).

Le aspettative non sono garanzie, eppure hanno il merito di farci agire ora come se il domani fosse certo.

Ci consentono di affrontare con determinazione e fiducia il duro lavoro che separa ciò che siamo da ciò che intendiamo diventare.

Funzionano a volte come una sorta di placebo, che lenisce le sofferenze e rafforza la nostra resilienza.

Ci danno, in qualche modo, l'energia necessaria a persistere, nonostante tutto e nonostante tutti.

Quando qualcuno, guardando i nostri sforzi guidati dalle aspettative, ci dice di non illuderci, di tenere i piedi per terra, di essere più "realisti", beh, questo qualcuno ci sta rubando una parte del nostro futuro: qualcosa che non c'è ancora nel mondo visibile, ma è molto vivo nel nostro mondo invisibile, tanto che la sua mancanza ci brucia dentro.

Quando gli esseri umani soffocano le loro passioni per il falso conforto di una "realistica" rinuncia, tutti perdiamo qualcosa.

Perdiamo un futuro possibile per noi, per le nostre famiglie, per la nostra intera società.

Allo stesso modo però perdiamo anche quando andiamo alla donchisciottesca rincorsa di sogni che sappiamo essere irragiungibili.

Correre dietro a questo tipo di sogni (a volte di altri e da noi più o meno consapevolmente adottati) ci fa perdere tempo e ci depotenzia inutilmente.

Le aspettative non sono garanzie!

Il pensiero positivo non garantisce affatto risultati certi: è semplicemente più utile di un pensiero pessimista.

Le aspettative che non corrispondono a cose (da noi ritenute) possibili, sono solo false illusioni.

Allo stesso modo aspettative troppo modeste sono semplicemente uno spreco.

Qualcuno ha scritto: "Non temere di avere grandi sogni e di non poterli realizzare. Temi invece le piccole aspettative che non ti costerà fatica realizzare!

Ogni limite è fatto per essere superato,da chi crede che qualcosa dentro di lui sia, in quel momento, più grande delle circostanze negative che lo circondano.

Se con il nostro lavoro riusciremo ad aiutare qualcuno ad innalzare le sue aspettative, se gli daremo abbastanza fiducia di provare e di rischiare di fallire per realizzare i suoi sogni, allora anche noi cresceremo con Lui ed il nostro lavoro diventerà ai nostri occhi più nobile di quanto appare a coloro che hanno smesso di vivere ... sognando.

 

Suggerisci ai tuoi amici!

Calendario Eventi

Ultimo Mese Giugno 2018 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 22 1 2 3
week 23 4 5 6 7 8 9 10
week 24 11 12 13 14 15 16 17
week 25 18 19 20 21 22 23 24
week 26 25 26 27 28 29 30

Iscriviti alla newsletter

* campo obbligatorio
TI TROVI QUI: Home

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la cookies policy