Studio Dalla Dea

La crisi è alle spalle

E-mail Stampa PDF

La crisi è alle spalle: sembra proprio che la ripresa economica sia partita.

I seppur ancora insufficienti progressi dell’occupazione, ottenuti anche grazie all’entrata a regime della riforma del mercato del lavoro, hanno avuto una ricaduta positiva sul reddito, di cui hanno beneficiato in parte anche i giovani, fino a poco tempo fa esclusi dalla ripresa.

Tassi di interesse molto bassi e assenza di pressioni inflazionistiche significative sul fronte dell’energia hanno inoltre ridotto il peso del costo dei mutui e reso più facile fare fronte alle spese per le bollette, contribuendo a rendere meno stringente il vincolo di bilancio.

Nonostante il quadro più favorevole, i comportamenti delle famiglie sembrano restare improntati alla prudenza.

I dati Istat di contabilità nazionale relativi all’ultimo trimestre evidenziano che, a fronte di un discreto recupero del reddito disponibile, le famiglie hanno scelto di risparmiarne una parte crescente, a scapito dei consumi.

In questa situazione di mercato ancora non facile per il nostro Settore, uno dei modi più semplici per costruire un PIL (prodotto interno lordo) positivo aziendale è di riposizionare le spese mensili al livello più basso possibile.

Sembra una soluzione facile, ma spesso è difficile distinguere le spese inutili dagli investimenti intelligenti.

Confondere le une con gli altri speso rappresenta un auto-inganno dagli esiti potenzialmente letali.

Investire in conoscenza vi darà un ritorno continuativo, spendere in hardware (cose materiali) vi renderà più schiavi, obbligandovi a fatturare di più per ammortizzare l’esborso.

Tutto ciò che vi circonda e che è visibile all’occhio (l’hardware) lo possiamo mettere nei centri di costo: i locali, le attrezzature, i prodotti.

Ciò che è invisibile invece sta nei centri di ricavo: sto parlando di capacità commerciale e gestionale, gentilezza, motivazione, cura di sé e degli altri.

Se si riesce a ridurre fino all'osso la tentazione di spendere in cose superflue, improvvisamente si trova la libertà di dire no ad attività marginali che non concorrono a sviluppare l’immagine e la reputazione che volete conquistarvi.

E forse si può dire addio a larga parte dello stress che a lungo andare potrebbe diventare paralizzante.

Investite (per creare valore) come un ottimista.

Spendete come un pessimista.

 

Suggerisci ai tuoi amici!

Calendario Eventi

Ultimo Mese Settembre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 35 1 2 3
week 36 4 5 6 7 8 9 10
week 37 11 12 13 14 15 16 17
week 38 18 19 20 21 22 23 24
week 39 25 26 27 28 29 30

Iscriviti alla newsletter

* campo obbligatorio
TI TROVI QUI: Home

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la cookies policy