Studio Dalla Dea

Benvenuto

 

Corsi per Aziende e Professionisti

 

Corsi per Centri Benessere

Studio Dalla Dea - Business Coaching and Training

Una domanda che, di questi tempi, mi viene fatta spesso

Quando è il momento giusto per iniziare a preoccuparsi?

Un caro amico era in attesa di sentire i risultati di un colloquio di lavoro, fatto qualche giorno prima.

Non avendo avuto ancora alcun feedback mi chiese: "quanto tempo deve passare prima ch’io debba iniziare a preoccuparmi?"

Penso che saremmo tutti d’accordo nel rispondere: "non dovresti preoccuparti mai"

Preoccuparsi non è affatto utile. Preoccuparsi non cambia i risultati.

Preoccuparsi significa distrarsi da ciò che di utile si sta facendo in questo preciso momento.

Preoccuparsi sottrae energia.

Purtroppo più si è ansiosi, più si è indotti a pensare che preoccuparsi sia utile o, meglio, inevitabile, ma non è così, credetemi.

La preoccupazione è paura del futuro. Un po’ di paura è naturale e salvifica: ci aiuta ad attivare le risorse migliori che sono a volte sopite, troppa paura le mutila.

Preoccuparsi è male. Occuparsi di accrescere il valore del proprio lavoro è bene!

   

Volere qualcosa non è abbastanza

Insieme a mia moglie ho passato tre giorni magnifici di studio e approfondimento su come acquisire e mantenere “stati potenzianti”, seguendo dal vivo Richard Bandler (co-creatore della PNL) e John LaValle (presidente della NLP Society). Che cos’è uno “stato potenziante”? E’ quel magico insieme fatto di condizione fisica, emotiva e razionale ideale per garantire le migliori realizzazioni, in qualsiasi campo. Quarant’anni di studio hanno consentito al Dottor Bandler di mettere a punto una precisa strategia per richiamare a piacimento questa condizione di iperperformance. Inseriremo questa metodologia nei nostri prossimi corsi.

Volere qualcosa non è abbastanza: occorre agire! E' necessario fare concretamente delle cose, attraverso precisi comportamenti: qualsiasi obiettivo si voglia raggiungere, occorre trasformarlo in comportamenti.

Il segreto è generare convinzioni di possibilità. Usare il dialogo interiore come elemento potenziante e non alimentare invece le convinzioni limitanti che spesso parlano dentro la nostra testa.

“Qualsiasi cosa voi possiate concepire nella vostra mente, voi potete realizzarla” ha scritto Napoleon Hill

   

Raccontate storie che creino risonanza

Ogni cliente, nel momento in cui si avvicina a vedere quello che offrite, porta in sè una personale visione del mondo.

Potrebbe essere, per esempio:"Non mi interessa nulla" oppure:"Tutte le griffe sono delle fregature" o ancora: "Adoro i prodotti-servizi innovativi"

Quando la “storia” che racconti della Tua Azienda è in sintonia con la mia visione del mondo, ci troviamo nella condizione di avere una base comune su cui iniziare un rapporto. Quando non lo è, è molto probabile che tu possa essere in qualche modo “invisibile”, per me.

La visione che abbiamo del mondo possiamo in qualche modo paragonarla alle corde di un pianoforte o ai cavi di acciaio di un ponte sospeso.

Quando si tocca qualcosa che vibra alla stessa frequenza, si crea una risonanza.

La causa e l'effetto si abbracciano a vicenda e la storia raccontata colpisce, e si diffonde. Leggi tutto...

   

Seguire la spirale positiva, anziché quella negativa

Vi è mai capitato di vivere un episodio negativo che ha attivato, a cascata, una serie di altri eventi che ha prodotto ancor maggiore disagio nella vostra vita?

Può una percezione di fallimento portarvi più facilmente ad avere un'altra debacle?

Queste domande possono sembrare leziose o provocatorie, ma in realtà penso vadano al cuore del perché alcune persone riescono ed altre falliscono.

Possiamo scegliere di creare nella nostra mente degli “effetti turbo” che ci spingono verso l’alto o altri che ci trascinano verso il basso.

Facciamo un esempio: un venditore tenta di fissare un appuntamento al telefono con uno stato d’animo non positivo, per effetto dei molti no già ricevuti.

Il cliente potenziale percepisce l’insicurezza. Tentenna. Dice di no. Niente vendita.

Un altro venditore/consulente tenta di convincere il cliente che ha di fronte, ma in cuor suo si sente già perdente. Ciò lo induce ad essere meno entusiasta e convincente. Il cliente si allontana dicendo:”ci devo pensare…” Leggi tutto...

   

Pensa in grande

Questo è il modo migliore per garantirsi che grandi cose possano accadere.

Scrivi i tuoi progetti. Condividili con amici fidati.

Cerca di costruire ed affiatare un team di successo!

Non dar retta a coloro che non riescono a star dietro ai tuoi sogni.

So che non sarà facile, ma almeno prova ad ignorarli: è facile fare gli uccelli del malaugurio, più difficile è concretizzare le idee vincenti.

Hai dei dubbi sul fatto che pensare a grandi progetti faccia automaticamente aumentare le possibilità che cose importanti possano accadere?

Dubiti forse che il mondo abbia estremo bisogno dei tuoi talenti e del tuo contributo?

Perché, dimmi, perché stai ancora esitando a fare grandi progetti?

Un abbraccio!

   

Pensare strategicamente risparmiando tempo e denaro

Programmare e pensare in modo strategico: perchè è così utile?

La risposta è semplice: perche permette di risparmiare una gran quantità di tempo e denaro.

Quando rivedi e analizzi i quesiti e i concetti chiave strategici per la tua attività professionale o aziendale, focalizzi la tua attenzione su ciò che è fondamentale svolgere per raggiungere i tuoi obiettivi.

Allo stesso tempo, smetti di fare tutto ciò che ti impedisce di essere efficace, impegnandoti molto di più per fare le cose giuste e cercando di evitare tutto quello che ti manda fuori strada.

Stabilisci degli obiettivi che riguardino persone e progetti e diventi capace di misurarne e osservarne i risultati. Acceleri il ritmo, sia nel tuo lavoro, sia nella tua vita.

Leggi tutto...

   

L'ANNO CHE E' APPENA INIZIATO - una nuova strategia per nuovi occhi

A tutti voi che siete felici che l’anno vecchio sia passato e che sperate in un anno finalmente ricco di successi e di soddisfiazioni dico che ciò di cui probabilmente avete bisogno in Azienda è di una Nuova Strategia di Vendita per far partire con una rinnovata motivazione i Vostri Commerciali. Deve percepire di avere un'argomentazione nuova, diversa dalla concorrenza, che esuli dal prodotto e che crei rinnovato valore per tutti (azienda, clienti e collaboratori).

Un consulente motivato, con argomenti veri e nuovi, ritrova la carica.

Sto per darvi una brutta notizia: Il prodotto giusto, ciò che Vi farà risorgere nel nuovo anno, non esiste! Ma allora, se non ho il prodotto adeguato al mercato perchè dovrei continuare a leggere queste righe? La realtà è che oggi, di prodotti, di tutti i tipi, ce ne sono molti, moltissimi! La leva competitiva, per vincere la concorrenza, non è più solo il prodotto-servizio offerto. Avete investito anni di esperienza e un sacco di soldi per arrivare a rasentare l' eccellenza in termini di prodotto-servizio. Ora l' area di miglioramento non sta più li. Potete ottenere molto di più di ciò che avete raggiunto nel 2010 o riconquistare quegli spazi di benessere che da tempo non vedete più con ciò che già avete, semplicemente riformulando la vostra offerta sul mercato. Ripensate con nuovi occhi a ciò che volete proporre ai Clienti: nuova offerta = nuovi benefici ai nuovi e ai vecchi clienti. Nuovi benefici = nuovi volumi di vendita. Siete pronti al successo?

Buon anno!

   

La lezione del mio amico Jack

Jack LaLanne ha cercato di superare i suoi limiti per tutta la vita. A 15 anni Jack era un ragazzino smilzo, con un fisico per nulla atletico. A quell’età decise di cambiare se stesso ed il modo in cui gli altri lo percepivano… e poi l’ha fatto. Il momento della decisione è importante tanto quanto il metterla in pratica. Fece le cose un passo alla volta e costruì un impero nel campo del benessere e della forma fisica. Non si limitò a aprire una piccola palestra: a Lui dobbiamo l’idea del centro benessere, dove c’era spazio per le attività fisiche, il controllo dell’alimentazione e persino la prima idea di un piccolo bar salutistico dove l’alcool era bandito a favore delle tisane e dei succhi di frutta. Fece tutto ciò 70 anni fa! Leggi tutto...
   

Pagina 14 di 15

Suggerisci ai tuoi amici!

Calendario Eventi

Ultimo Mese Ottobre 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 39 1
week 40 2 3 4 5 6 7 8
week 41 9 10 11 12 13 14 15
week 42 16 17 18 19 20 21 22
week 43 23 24 25 26 27 28 29
week 44 30 31

Iscriviti alla newsletter

* campo obbligatorio
TI TROVI QUI: Home

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la cookies policy