Studio Dalla Dea

Benvenuto

 

Corsi per Aziende e Professionisti

 

Corsi per Centri Benessere

Studio Dalla Dea - Business Coaching and Training

10 principi fondamentali per aumentare la redditività

Circa sei anni fa, la catena di ristoranti americani Nandos ha svolto delle attività di ricerca per scoprire perché le vendite in alcuni dei suoi ristoranti fossero cresciute molto più rapidamente che in altri.


Dopo un’analisi dettagliata, la società ha individuato il fattore che determinava la differenza nelle vendite: la serenità del personale.


Al fine di massimizzare così la crescita dei profitti, la catena di ristoranti decise di concentrarsi sul come rendere più sereni i propri lavoratori.


Sono stati identificati 10 principi fondamentali in grado di trasformare un’organizzazione:


Leggi tutto...

   

Come affrontare gli errori

Uno stregone guaritore africano sta portando un suo allievo novizio nella giungla.

Anche se di una certa età, si fa strada con grande agilità, mentre l'altro scivola e cade molte volte.

Leggi tutto...

   

Come i Migliori riescono a fare ciò che fanno

In tanti anni di lavoro a contatto con professionisti e managers di ogni settore ho imparato che le persone più produttive e di successo non hanno affatto caratteristiche sovrumane.


La cosa più importante che separa I Migliori da tutti gli altri è che hanno trovato un modo per superare il fallimento.


Ogni persona di successo, proprio come tutti gli altri sul pianeta, va inevitabilmente incontro a dei fallimenti.


Invece di dare la colpa dei loro insuccessi ai collaboratori, al tempo, allo stato dell'economia, queste persone eccellenti riescono a rivolgere uno sguardo impietoso alle loro idee del passato e ai pregiudizi che hanno in larga parte determinato gli errori di percorso e si danno il permesso di revinventare se stessi.


Sette sono le caratteristiche-guida che consentono loro di primeggiare, anche in condizioni difficili. Leggi tutto...

   

Costruire l’ambiente che agevola il Successo della Squadra

I Collaboratori hanno bisogno di un ambiente che possa aiutarli e sostenerli nel raggiungimento dei loro obiettivi.

I buoni leader creano impostazioni organizzative che portano ad alte prestazioni.

Vediamo come:

Leggi tutto...

   

Le piste difficili formano sciatori migliori

Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi sulle Alpi e l'avvicinarsi dell'inizio della stagione sciistica, mi ha riportato in mente un bellissimo capitolo del libro di Robin Sharma "Il leader che non aveva titoli", che paragona la situazione attuale ad una difficile discesa con gli sci. Stiamo vivendo un momento molto critico nel business, senza più le certezze ed i riferimenti del passato. Le previsioni non servono più e forse - finalmente (speriamo) - le aziende si sono convinte a NON fare i budget prendendo il preconsuntivo dell'anno precedente e applicando percentuali in più o in meno. La navigazione è diventata a vista. Leggi tutto...
   

L’orientamento al cliente come fattore prioritario di crescita

Le aziende europee indicano l’orientamento al cliente come fattore prioritario di crescita economica.

Otto manager europei su dieci (fonte: adnkronos), considerano la customer orientation come il fattore più importante di crescita economica aziendale in questi anni di crisi.

Leggi tutto...

   

Il fattore F

Lo chiamano Fattore F (come felicità) e, secondo una serie di articoli pubblicati dalla "Harvard business review", è un ottimo generatore di performance professionali. Com'è noto, alcune indagini sostengono che i dipendenti "felici" abbiano una produttività del 31% superiore alla media. Non solo: vendono il 37% in più e possiedono una creatività tripla di chi invece si dichiara insoddisfatto. Leggi tutto...
   

Come motivare i Collaboratori in tempi di crisi

Nelle Organizzazioni in crisi il tentativo di modificare il comportamento dei Singoli basato esclusivamente sul dare loro informazioni sullo stato oggettivamente pericoloso, non funziona.

Persino molti medici cercano, senza riuscirci, di ottenere dai loro pazienti un nuovo stile di vita (per esempio dopo un infarto cardiaco), semplicemente spiegando loro le conseguenze e le probabilità di decesso nel continuare lo stile di vita pregresso.

Il paziente non motivato muore di malattie evitabili, legate a scelte di comportamento sbagliate.

Leggi tutto...

   

Pagina 14 di 17

Suggerisci ai tuoi amici!

Calendario Eventi

Ultimo Mese Settembre 2018 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 35 1 2
week 36 3 4 5 6 7 8 9
week 37 10 11 12 13 14 15 16
week 38 17 18 19 20 21 22 23
week 39 24 25 26 27 28 29 30

Iscriviti alla newsletter

* campo obbligatorio
TI TROVI QUI: Home

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la cookies policy